» Economia - Regione

Lapam Confartigianato: costi energia alle stelle per le piccole imprese


Continua senza freni la corsa dei costi dell’energia per le piccole imprese: anche nel primo trimestre del 2019 l’Indice Confartigianato del costo annualizzato dell’energia elettrica sul mercato di maggior tutela di una Micro-piccola impresa aumenta ed è pari a 12.811 euro, in crescita dell’1,3% rispetto al trimestre precedente (167 euro in più) e del 6,9% rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno (824 euro in più). Questo è il nuovo ‘record’, il valore massimo dall’inizio delle rilevazioni nel 2012. Sul trend influisce il recupero del mancato gettito dovuto al contenimento degli oneri deciso per il terzo e quarto trimestre 2018 per contrastare gli aumenti del costo dell’approvvigionamento della materia prima energia.

L’esame della dinamica delle componenti della bolletta elettrica delle imprese evidenzia che nel primo trimestre 2019 la crescita rilevata in ottica congiunturale è da imputarsi esclusivamente all’intenso aumento del 17,5% degli oneri fiscali e parafiscali – determinata dal +20,9% per oneri generali di sistema – mentre la spesa per il trasporto e la gestione del contatore si ferma sul +1,1% e la spesa per la materia energia diminuisce del 10,3%; su quest’ultima diminuzione influiscono la riduzione dei prezzi internazionali delle commodity energetiche, il calo del prezzo del gas naturale – su cui agisce la maggiore offerta di gas liquefatto – e l’arresto del trend rialzista dei prezzi dei permessi di emissione della CO2. L’aumento rilevato in ottica tendenziale è da imputarsi sostanzialmente agli stessi aspetti.

“Il costo energetico per le piccole e medie imprese continua a salire e sembra non avere freni – sottolinea Lapam Confartigianato, commentando l’analisi -. Lo spread nei costi dell’energia (dovuto alle accise e alle imposte ma, naturalmente, anche dai costi della materia prima energia che l’Italia importa in grande misura) penalizza fortemente la competitività delle nostre imprese, soprattutto delle piccole imprese manifatturierere che rappresentano un’eccellenza del nostro territorio. Una risposta – sottolinea Lapam Confartigianato – può venire anche dal CEnPI, un consorzio di cui Lapam fa parte. Il risparmio per le imprese che si rivolgono al CEnPI si è realizzato sia rispetto al mercato protetto dallo Stato (maggior tutela), sia rispetto ai prezzi di borsa dell’energia”.




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine - Appennino notizie - Parma 2000
© 2017 · RSS PAGINA SASSUOLO · RSS ·
• 12 query in 0,449 secondi •