» Bologna - Cronaca

Rapinatori seriali raggiunti in carcere a Bologna da altra ordinanza di custodia cautelare


La Squadra Mobile della Questura di Bologna ha dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP dott.ssa Zavaglia, su richiesta del PM dott. Lazzarini, a carico di: C.G., 45enne nato a Manduria (TA), L.G., 23enne nato a Catania e G.F., 26enne pure lui nato a Catania, già ristretti presso il locale istituto penitenziario in quanto il 2 ottobre dello scorso anno erano stati tratti in arresto in flagranza di reato da personale della Squadra Mobile unitamente ad altri tre pregiudicati, per il reato di tentata rapina pluriaggravata ai danni dell’Agenzia della Cassa di Risparmio di Ferrara sita in via Mazzini 160. In sede di convalida dell’arresto sono stati ritenuti responsabili anche del tentativo di rapina pluriaggravata posto in essere qualche giorno prima, ovvero il 29 settembre 2017, ai danni della Banca Popolare di Milano sita a Bologna in via Firenze nr. 4.

Tali arresti erano il felice epilogo di un’attività investigativa complessa che ha preso le mosse da due rapine avvenute qualche mese prima sempre a Bologna, ovvero il 14 giugno 2017 ai danni del Banco BPM spa e il 28 luglio 2017 ai danni della Cassa di Risparmio di Ravenna. In entrambi i casi il modus operandi era lo stesso, ovvero due uomini senza l’impiego di armi, né travisamento, agendo con un comportamento minaccioso e coartivo, connotato da elevatissima professionalità criminale, dopo aver mantenuto per oltre un’ora tutte le persone presenti all’interno degli istituti di credito in uno stato di privazione della libertà, attendendo l’apertura della cassa temporizzata dello sportello bancomat, riuscivano a prelevare la somma rispettivamente di 73.245,00 € e di 99.690,00 €. Dopo aver chiuso clienti e dipendenti all’interno di una stanza, privandoli della loro libertà personale anche in un momento successivo al compimento della rapina, fuggivano a bordo di motociclo oggetto di furto.

Proprio a seguito della seconda rapina gli investigatori di questa Squadra Mobile acquisivano le immagini di alcune telecamere che riprendevano il momento del cambio di veicolo e i due rapinatori, poi identificati nel G.F. e nel L.G., che, dopo aver abbandonato il motociclo rubato, salivano uno a bordo di una utilitaria nera, l’altro a bordo di una moto enduro bianca e rossa. Entrambi i veicoli risultavano intestati a una cittadina moldava convivente di C.G., colui che di fatto veniva riconosciuto come conducente della moto enduro Yamaha.

La susseguente attività investigativa, condotta mediante presidi tecnologici e numerosi pedinamenti, consentiva di comprovare come il C.G. avesse svolto il ruolo di basista del gruppo, occupandosi di andare a prendere in aeroporto e poi di ospitare a casa propria i cittadini siciliani che a fine settembre giungeranno a Bologna per tentare di perpetrare le due rapine in banca per le quali verranno tratti in arresto in flagranza di reato. C.G. di fatto reperiva anche i mezzi puliti e quelli rubati ed effettuava i sopralluoghi e quant’altro utile alla buona riuscita delle rapine.

A seguito della comparazione fisiognomica resa possibile grazie all’arresto in flagranza di L.G. e G.F., all’epoca incensurati, era possibile riconoscerli con certezza come coloro che avevano fatto accesso all’interno dei due istituti di credito e si erano resi responsabili delle due rapine consumate.

Il GIP, nel valutare la sussistenza delle esigenze cautelari, ha sottolineato l’elevata professionalità dell’agire illecito degli indagati, giudicati inseriti in un contesto malavitoso strutturato, caratterizzato da una complessa organizzazione di mezzi e di persone, corroborato dall’elevato numero di rapine poste in essere in un breve lasso di tempo e che hanno fruttato ingenti profitti.




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine - Appennino notizie - Parma 2000 - Scandiano 2000
© 2019 · RSS PAGINA SASSUOLO · RSS ·
• 16 query in 0,837 secondi •