» Modena

Al via la seconda parte del ciclo di conferenze della Fondazione Collegio San Carlo dedicato al tema “Riforma”


Le attività culturali del Centro Studi Religiosi della Fondazione Collegio San Carlo di Modena (via San Carlo, 5 – 059.421237) proseguono sul tema Riforma. I processi di rinnovamento nella storia del cristianesimo. Il programma ha inizio il 20 febbraio e termina il 10 aprile, la partecipazione è libera e gratuita. Gli appuntamenti sono cinque e si tengono sempre alle ore 17.30. Il ciclo di conferenze gode del Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Riparte il ciclo dedicato alla “Riforma”, avviato in occasione delle celebrazioni per il 500° anniversario della Riforma protestante, iniziata nel 1517 da Martin Lutero – spiega Giuliano Albarani, presidente della Fondazione San Carlo –. Dopo una prima parte riservata alle figure e alle fasi salienti, dal punto di vista storico e teologico, della Riforma, la seconda parte del ciclo di conferenze proverà a chiarire i fatti ed attualizzare la riforma leggendola in una chiave adatta al nostro tempo, attraverso una riflessione che consenta di confrontarsi con i suoi esiti contemporanei, anche in un’ottica ecumenica di recupero del dialogo tra confessioni diverse.

Nell’ultimo anno le celebrazioni del quinto centenario della Riforma luterana sono state numerose in tutto il mondo – afferma Carlo Altini, direttore scientifico della Fondazione San Carlo –. Anche il nostro ciclo di conferenze si propone di riflettere sulle peculiarità della Riforma, tuttavia, per quanto importante, essa non esaurisce il tema dei rinnovamenti interni alla chiesa, una questione centrale nell’intera storia del cristianesimo. Questo ciclo di conferenze intende dunque analizzare il concetto stesso di “riforma” e alcuni importanti momenti riformatori interni al cristianesimo che giungono fino a oggi. Ciò consentirà di far emergere l’ambivalenza dell’affermazione classica “Ecclesia semper reformanda est”: ogni chiesa deve costantemente confrontarsi con le urgenze di riforma a cui è costretta in ogni momento storico.

Lo scopo del ciclo di conferenze consiste soprattutto nell’analizzare l’eredità teologica, religiosa, politica e sociale delle tradizioni riformate nel mondo cristiano e nelle società contemporanee. Infatti è indubbio che gli effetti di determinate concezioni teologiche hanno contribuito alla formazione di alcuni tratti costitutivi delle moderne società occidentali, delle quali è un esempio significativo la storia della nascita e dello sviluppo degli Stati Uniti d’America. Inoltre è importante sottolineare che, all’interno del mondo riformato, esistono oggi numerose correnti che mirano all’affermazione del dialogo interreligioso, in vista di una riunificazione tra le numerose chiese.

A Timothy Verdon, direttore del Museo dell’Opera del Duomo di Firenze, il compito di iniziare il ciclo di incontri martedì 20 febbraio, con la lezione intitolata L’arte della controriforma. Un programma artistico post-tridentino. Gli incontri proseguiranno con la conferenza di Giovanni Vian, professore di Storia del cristianesimo all’Università Ca’ Foscari di Venezia che martedì 27 febbraio parlerà di Chiesa cattolica e modernità. Dalla Rerum novarum alla crisi modernista del Novecento.

L’incontro di martedì 13 marzo, dal titolo “Non vi sarà né maschio né femmina”. Il ruolo della donna nelle tradizioni riformate, sarà a cura di Letizia Tomassone, professoressa di Studi femministi e di genere alla Facoltà Valdese di Teologia di Roma. Martedì 27 marzo Massimo Rubboli, professore di Storia delle Americhe all’Università di Genova, terrà una lezione su Libertà religiosa e libertà di coscienza. Origini e sviluppi storici nel protestantesimo americano. Martedì 10 aprile si terrà la lezione di Pawel Gajewski, professore di Teologia delle religioni alla Facoltà Valdese di Teologia di Roma, dal titolo Il futuro della Riforma. Tra ecumenismo e dialogo interreligioso.

Tutte le registrazioni delle lezioni saranno inserite nell’archivio conferenze presente nel sito www.fondazionesancarlo.it, da cui potranno essere scaricate gratuitamente.

 




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine - Appennino notizie - Parma 2000
© 2017 · RSS PAGINA SASSUOLO · RSS ·
• 16 query in 0,268 secondi •