» Appennino Reggiano

A Castelnovo nascerà una nuova scuola primaria unitaria dove confluiranno le due sedi attuali


Quello annunciato ieri dalla Provincia rappresenta per le scuole di Castelnovo Monti un investimento molto importante, e che porterà a cambiamenti sostanziali nel quadro degli istituti del capoluogo appenninico: i 2,5 milioni erogati grazie a finanziamenti del Miur per “adeguamenti sismici, miglioramenti funzionali, efficientamenti energetici e opere di messa in sicurezza di edifici scolastici” vedranno la realizzazione di una scuola del tutto nuova al posto dell’attuale primaria di via Fratelli Cervi – Quartiere Peep, una scuola in cui confluiranno anche le classi attualmente ospitate nella seconda sede delle primarie a Castelnovo, la Giovanni XXIII di via Dante Alighieri.

Afferma l’Assessore alla Scuola e Vicesindaco di Castelnovo Emanuele Ferrari: “Per noi si tratta senza dubbio di concretizzare un obiettivo strategico: riqualificare un polo scolastico fondamentale per il comune. Nuovi luoghi e ambienti sono decisivi per una nuova didattica e per aprire nuove prospettive di qualità negli apprendimenti dei nostri ragazzi che entrano nella scuola dell’obbligo. Con questo ampliamento che è in effetti un totale rifacimento della Scuola Primaria, pensiamo a una serie di spazi a più dimensioni e a più vocazioni che possano accogliere tutti i bambini del primo ciclo d’istruzione, in una collocazione urbanistica che già negli anni passati ha visto la costruzione del nuovo nido, dove ancora una volta la Provincia ha dato un contributo decisivo. Già dai primi giorni del nuovo anno saremo impegnati come giunta e coi nostri tecnici nell’avviare un dialogo con la dirigenza scolastica, i docenti  e il consiglio d’istituto per definire in un percorso partecipato il progetto definitivo ed esecutivo. Contiamo di arrivare ad aprire il cantiere per la fine del 2018 e sarà quindi necessario il contributo di tutti”.

Su questo nuovo importante investimento aggiunge il Sindaco Enrico Bini: “Voglio ringraziare la Provincia, che pur nelle difficoltà di bilancio che si trova a dover affrontare a seguito dei minori trasferimenti degli ultimi anni, ha dimostrato una grande attenzione per il nostro comune, a partire dal reperimento dei fondi per il secondo stralcio della variante al Ponte Rosso, che andremo ad aprire entro la metà del 2018, poi per le scuole, non solo questo nuovo, importante finanziamento, il più consistente tra i 30 cantieri annunciati ieri, ma anche per l’adeguamento sismico del Cattaneo – Dall’Aglio, per il quale sono stati già stanziati altri 2 milioni di euro. Grazie anche ai nostri tecnici e al personale che ha redatto il progetto di fattibilità. L’esecutivo sarà ora affinato in stretta collaborazione con i dirigenti e il personale scolastico, così da andare incontro alle esigenze didattiche e strutturali che verranno evidenziate”.

 




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine - Appennino notizie - Parma 2000
© 2017 · RSS PAGINA SASSUOLO · RSS ·
• 19 query in 0,431 secondi •