» Lavoro - Modena

Edilizia, Cisl: «7 mila modenesi ancora in attesa del nuovo contratto nazionale»


È stato un Natale amaro per i circa 7 mila addetti modenesi dell’edilizia occupati nelle imprese aderenti a Confindustria. Il loro contratto nazionale di lavoro, infatti, è scaduto da 18 mesi e non ci sono segnali che indichino un rinnovo in tempi brevi.

«Pur apprezzando alcune timide aperture da parte dell’Ance (associazione delle imprese edili aderenti a Confindustria), le distanze su sanità integrativa, messa in sicurezza degli enti bilaterali, maggiori tutele per gli impiegati, previdenza complementare e soprattutto sul salario risultano ancora molto significative rispetto alla piattaforma presentata – dichiara il segretario generale della Filca Cisl Emilia Centrale Remo Perboni ricordando che, a livello nazionale, la trattativa interessa un milione e mezzo di addetti – Se alle posizioni di chiusura dell’Ance aggiungiamo anche la mancata volontà al confronto espressa dalle associazioni artigiane, non possiamo che confermare il giudizio negativo sugli atteggiamenti delle nostre controparti, che continuano a non raccogliere la sfida principale che noi del sindacato abbiamo lanciato: mettere il rinnovo del contratto, la strumentazione bilaterale, la valorizzazione delle professionalità al servizio di una ripresa di qualità del nostro settore basata – conclude il segretario degli edili Cisl di Modena e Reggio Emilia – su regolarità, innovazione e giusti riconoscimenti salariali».




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine - Appennino notizie - Parma 2000
© 2017 · RSS PAGINA SASSUOLO · RSS ·
• 15 query in 0,290 secondi •