» Bologna - Sport

Approvata la convenzione con la Città metropolitana per il PalaSavena di San Lazzaro


È stata approvata nell’ultimo Consiglio comunale la convenzione con la Città metropolitana per la cessione in uso al Comune di San Lazzaro del PalaSavena. Un risultato importante che, assieme al bando per l’assegnazione dell’impianto, ha permesso di ridisegnare la mappa dello sport a San Lazzaro e dare risposta alle esigenze di tutte le associazioni che hanno fatto richiesta di spazi sul territorio. Il percorso intrapreso è stato presentato dal sindaco di San Lazzaro Isabella Conti, dal consigliere metropolitano con delega all’Edilizia scolastica Daniele Ruscigno, dall’assessore al Patrimonio Michele Cristoni, dal dirigente dell’IIS Majorana Sergio Pagani e dai rappresentanti delle Ati (associazioni temporanee di impresa) che si sono aggiudicate gli spazi del PalaSavena, Cesare Savigni e Gaetano Cristiano.

“Sembrava impossibile, ma ce l’abbiamo fatta – esulta il sindaco Conti -. Il PalaSavena rinasce a nuova vita e lo fa grazie a un progetto legato allo sport e al tempo libero. La convenzione con la Città metropolitana e il bando per l’affidamento degli spazi è la prova del fatto che quando si lavora insieme e per il bene del territorio, si fanno dei veri e propri miracoli. Non potevamo ignorare le condizioni in cui versava il PalaSavena, un impianto così centrale rispetto alla città e alla comunità sportiva. In tre anni, proprio sullo sport abbiamo cercato di fare il nostro meglio: ci siamo ritrovati con strutture fatiscenti, ma una grande voglia di fare da parte nostra e delle realtà del territorio. Ora siamo riusciti, grazie alla preziosa collaborazione con la Città metropolitana e delle associazioni sportive coinvolte, a rispondere alle esigenze di tante realtà del territorio, tra cui anche la pallavolo Zinella, che si allenerà proprio al PalaSavena”.

“Il Palasavena è stato uno dei primi investimenti della neonata Città metropolitana – aggiunge Daniele Ruscigno –. Questa forma di collaborazione a più mani nonché l’impegno di enti locali e realtà del territorio, sarà fondamentale per utilizzare appieno l’impianto, ma anche per superare la cronica scarsità di risorse del settore e per dare una risposta più ampia e articolata alle esigenze scolastiche, sportive e sociali del territorio”.

Firmata la convenzione con la Città metropolitana, ad aggiudicarsi gli spazi attraverso il bando del Comune è stata una cordata di società sportive e commerciali, che garantiranno, accanto all’uso del PalaSavena come palestra scolastica e sportiva, una nuova vocazione dell’impianto per i grandi eventi. Questo tipo di collaborazione ha consentito anche un investimento di 800mila euro sulla struttura per lavori di ristrutturazione.

“I lavori da fare erano tanti, mentre la disponibilità economica delle società sportive e degli enti locali scarseggia in questo momento di crisi – spiega l’assessore Cristoni -. Dovevamo trovare un interlocutore per ridare nuova linfa vitale a una struttura importante come il Palasavena, e lo abbiamo trovato consentendo alle associazioni sportive di associarsi a realtà commerciali in grado di sostenere i costi dei lavori necessari per la struttura, che ammontano a 800mila euro”.

Il PalaSavena è quindi diventato la nuova casa di tre associazioni sportive: la squadra di basket in carrozzina I Bradipi, la Csr Ju-Jitsu e la polisportiva Atlas.

“Da malati di sport quali siamo – spiega Cristiano, presidente di Csr Ju-Jitsu e referente dell’Ati sportiva -, questa per noi è una grande opportunità. L’Ati sportiva è formata da realtà diverse, ma unite nell’amore per lo sport: ci sono i Bradipi, campioni del basket in carrozzina, con un progetto dalla grande valenza sociale, la polisportiva Atlas che si occupa di fitness a tutto tondo e noi del Ju-Jitsu, che abbiamo in essere progetti con le scuole contro il bullismo, ma anche percorsi per la difesa personale delle donne. Non mancheranno neanche gli appuntamenti importanti, come ad esempio gli Open italiani di Ju-Jitsu e gli Europei di categoria”.

Le tre associazioni sportive si sono aggiudicate la gara di assegnazione degli spazi assieme a un’Ati commerciale che si occuperà degli investimenti sulla struttura, che ammontano a 800mila euro. Un team che vede in prima linea S.E.I. Servizi, Publieventi S.r.l., Consorzio Sintesi e PFM Scrl.

“Sappiamo che si può coniugare lo sport con i grandi eventi – spiega Savigni di S.E.I. Servizi -, eventi in grado di attirare un grande pubblico e di creare indotto sul territorio. Il PalaSavena è un ‘contenitore’ ideale per questo tipo di attività, forte dei suoi 2.500 posti e della sua centralità, consentendo allo stesso tempo di dare risposte a tutte le realtà sportive del territorio. Abbiamo le carte in regola per valorizzare questa importante struttura e lo dimostreremo”.

A completare la “Squadra PalaSavena” non poteva mancare la scuola: l’impianto è infatti la palestra scolastica dall’IIS Majorana e continuerà ad essere il polo di riferimento dell’istituto, come ha confermato il dirigente Pagani. “Siamo molto contenti che l’uso del PalaSavena non si limiti alle ore scolastiche e che possa essere goduto dagli atleti, ma anche da tutta la cittadinanza attraverso progetti trasversali. Dobbiamo tutti avere cura di questo importante polo sportivo e sociale sul territorio”.




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine - Appennino notizie - Parma 2000
© 2017 · RSS PAGINA SASSUOLO · RSS ·
• 11 query in 0,189 secondi •